Guida all’acquisto dell’olio d’oliva

Olio d’oliva extravergine biologico

olio d'oliva

 

Visto come un condimento presente in moltissimi piatti della dieta mediterranea, l’olio d’oliva in realtà è un vero e proprio alimento contenente molte proprietà benefiche: è un potente antiossidante, ricco di vitamina E, e contiene fitosteroli, ottimi antinfiammatori.

Il suo uso rende estremamente gustose diverse pietanze che, altrimenti, sarebbero insipide. Pensiamo alla bruschetta: senza l’olio sarebbe solo un pezzo di pane!

Vista la sua importanza nella nostra cucina, è importante seguire alcuni accorgimenti in fase di acquisto per evitare di incappare in prodotti scadenti, o peggio ancora, che possano essere nocivi per la nostra salute.

 

  1. Scegliere l’extravergine: è la miglior tipologia d’olio, sopratutto per via del grado di acidità che non deve superare l’1%. Viene ricavato dalla semplice spremitura di olive, impedendo che si verifichino alterazioni di alcun tipo. Inoltre l’extravergine è definito perfettissimo, in quanto non viene mischiato con altri oli.  Se possibile, acquistatelo presso una ditta agricola di vostra fiducia.
  2. Evitare il low cost: la qualità si paga, quindi non conviene ripiegare su oli di basso prezzo. Prodotti economici potrebbero nascondere insidie, ma sopratutto potrebbe non trattarsi di vero olio d’oliva extravergine.
  3. Leggere le etichette: secondo la legislazione, i prodotti devono avere etichette chiare, leggibili e indelebili. Devono essere indicati marchio, processo produttivo, luogo dove è stato prodotto e le caratteristiche. Assicurasi inoltre che la data di scadenza sia visibile
  4. Acquistare olio d’oliva biologico: spesso le grandi aziende ricorrono a pesticidi e correttivi chimici per nascondere l’acidità dell’olio. Per questo è consigliabile acquistare olio da piccole aziende o ditte agricole locali che utilizzino metodi biologici per la produzione. I prodotti biologici, oltre a essere di qualità superiore, non contengono additivi dannosi per la salute umana.
  5. Conservare l’olio d’oliva: è fondamentale saper conservare l’olio d’oliva in modo da evitare il deterioramento. In ogni caso basta seguire semplici regole: mettere l’olio in bottiglie di vetro scuro, e tenerle lontano da fonti di luce e calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: